|
Print Friendly and PDF
|

TUTTE LE NOVITÀ SUL PIANO ORGANIZZATIVO DEL LAVORO AGILE (SCADENZA 31/01/2021): SPUNTI OPERATIVI PER LA REDAZIONE DEL P.O.L.A., RELAZIONI SINDACALI ED IPOTESI ACCORDO INDIVIDUALE (AGGIORNATO AL D.L. 14/01/2021, N.2 ED AL DPCM 14/01/2021)

DOCENTE

dott. MICHELE PETRONE, Esperto nella Gestione giuridica del rapporto di lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni - Consulente Enti Pubblici - Docente PA360, Corsi e-learning e webinar per la Pubblica Amministrazione (www.pa-360.it) e EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A. (www.infoebit.com)

DESTINATARI

Direttori - Dirigenti - Servizio Personale - Addetti Rilevazione Presenze/Assenze - OIV/Nuclei di Valutazione - Tutto il personale contrattualizzato dell’Ente - OO.SS.

OBIETTIVI

il webinar offre, con specifico taglio operativo, utili indicazioni per la redazione del Piano Organizzativo del Lavoro Agile (P.O.L.A.) entro il 31 Gennaio 2021 e la corretta gestione della organizzazione dello smart working nella Pubblica Amministrazione dopo il D.L. 14 Gennaio 2021, n.2 ed il DPCM 14 Gennaio 2021.
Durante il corso verrà altresì proposta una ipotesi di accordo individuale per la prestazione in smart working.

PROGRAMMA

LA REDAZIONE DEL PIANO ORGANIZZATIVO DEL LAVORO AGILE (P.O.L.A.) ENTRO IL 31 GENNAIO 2021.
Il sistema delle corrette relazioni sindacali.
Il lavoro agile nella Pubblica Amministrazione dopo il D.L. 14 Gennaio 2021, n.2 ed il DPCM 14 Gennaio 2021:
- Modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa;
- le percentuali possibili di lavoro agile;
- deroga all’accordo individuale e relativi termini;
- attività ordinarie specifiche attività progettuali in lavoro agile;
- l’alternanza lavoro in presenza e lavoro da remoto;
Gli obblighi organizzativi e gestionali di tutti i dirigenti/responsabili:
- la mappatura delle attività in ciascun ufficio/servizio/unità organizzativa;
- la revisione dell’articolazione dell’orario di lavoro su base giornaliera, settimanale o plurisettimanale;
- la differenziazione dell’orario di ingresso del personale. Ipotesi ordinarie e fattispecie derogatorie;
- lo svolgimento del lavoro agile almeno al cinquanta per cento del personale preposto alle attività che possono essere svolte secondo tale modalità;
- l’adozione delle misure organizzative atte alla tutela dei “lavoratori fragili”;
- l’adozione delle soluzioni organizzative necessarie per consentire lo svolgimento delle attività di formazione;
- la rotazione del personale;
- il rispetto delle prescrizioni sanitarie vigenti per il distanziamento interpersonale, in ossequio a quanto stabilito nei protocolli di sicurezza e nei documenti di valutazione dei rischi;
- le attività di monitoraggio e verifica delle prestazioni rese in modalità agile ai fini della valutazione dei risultati.
I criteri di priorità per l’accesso al lavoro agile ed il ruolo del dirigente/responsabile:
Analisi dettagliata delle categorie soggetti aventi diritto e/o priorità al lavoro agile.
Dotazioni tecnologiche:
- l’utilizzo dei dispositivi informatici e digitali dell’Amministrazione.
- l’utilizzo dei dispositivi in possesso del lavoratore.
Privacy.
Sicurezza.
L’importanza della formazione.
Le modalità di svolgimento delle riunioni.
La flessibilità oraria:
Suggerimenti operativi per la individuazione di fasce temporali efficaci di flessibilità oraria in entrata e in uscita.
PROFILI GIURIDICI ED ORGANIZZATIVI DEL LAVORO AGILE:
- assenza di vincoli di orario e di luogo di lavoro e differenze con il lavoro in presenza;
- fattispecie in cui il lavoro agile può essere organizzato per specifiche fasce di contattabilità;
- strumenti di rilevazione e di verifica periodica;
- tempi di riposo e diritto alla disconnessione;
- l’adeguamento dei sistemi di misurazione e valutazione della performance;
È consentito il lavoro straordinario nel lavoro agile?
Spetta il buono pasto ai lavoratori agili?
È consentita la fruizione di permessi orari nello smart working?
Modalità attuative in caso di quarantena con sorveglianza attiva o di isolamento domiciliare fiduciario: istituti normativi applicabili; adempimenti del lavoratore e del dirigente/responsabile.
L’assenza dal servizio del lavoratore per lo svolgimento degli accertamenti sanitari propri o dei figli minorenni.
IPOTESI ACCORDO INDIVIDUALE PER LA PRESTAZIONE LAVORATIVA IN MODALITÀ AGILE: illustrazione e commento bozza di accordo

DATE e ORARI

Orari: 9:30-13:30 e 14:30-16:30

Date:

  • 25/01/2021

Formazione a distanza per la Pubblica Amministrazione

PA360 srl
Viale della Libertà 197/A - 73100 Lecce
C.F. e P.I. 05034240753
KIWA CERMET Italia <br>Certificazione di qualità ISO 9001:2015
KIWA CERMET Italia
Certificazione di qualità ISO 9001:2015

AMMINISTRAZIONE

  0832.409463
  0832.1836950
  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


ASSISTENZA TECNICA

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© Copyright 2019-2021
Informativa privacy e note legali